Trasferta in Galles di Vale Stampa
Martedì 10 Marzo 2009 16:56

Il campione del mondo della MotoGp si è classificato al dodicesimo posto

Il Motomondiale è a riposo e la Motogp tornerà in pista soltanto il 5 febbraio a Sepang. Ma si lavora in modo febbrile a Porgo Panigale e in Giappone in vista della stagione 2009. Mentre Valentino Rossi, superato da Rinaldo “Dindo” Capello, nel Monza Rally Show e da Piero Longhi nel Master Show, non se l’è presa più di tanto anche perché la gara di Monza gli serviva per prendere confidenza con la Ford Focus con la quale avrebbe poi preso parte al Rally del Galles, ultima prova del mondiale rally.
Che l’ha visto finire 12° staccato di 13 minuti e 20 secondi dal vincitore, il pluriiridato Sebastien Loeb.
E pensare che il primo giorno nel Galles flagellato da pioggia, vento e neve, Valentino aveva chiuso 24° prendendosi un distacco di 9” 4 a km nella seconda speciale  vinta da Ogier ma già nella quinta, vinta da Loeb il distacco era sceso a 3”9. Nelle ultime due speciali l’otto volte iridato ha sensibilmente accorciato le distanze prendendo solo 1”9 nella diciottesima da Loeb e chiudendo staccato di 2”1 sempre dall’alfiere della Citroen nell’ultima.

E’ davvero il caso di dire che quando chiuderà con la Motogp Valentino avrà un brillante futuri nei rally. Iniziati ieri si concluderanno domani i test della superbike a Kyalami. Programmati dalla Pirelli per preparare i pneumatici con le specifiche per questa pista su cui la superbike non corre da 6 anni. Presenti tutti i top team ed esordio per Bmw e Aprilia rispettivamente con Troy Corser e Rubens Xaus sulla S1000RR tedesca e Max Biaggi e Shinya Nakano sulla RSV4 Aprilia. Da Gerno di Lesmo sono arrivate due Yamaha R1-09 per Ben Spies e Tom Skes mentre sulle Suzuki del team Alstare provano Max Neukirchner e Yukio Kagayama. Ten Kate ha portato tre Honda CBR1000 RR per Carlos Checa, Ryuichi Kiyonari e Jonathan Rae.
A Jerez girano le Formula 1 tornate con i pneumatici slick; più che di tempi si parla di costi e del braccio di ferro con Mosley che vuole imporre il motore unico della Cosworth che non piace a Ferrari e Mc Laren ma trova d’accordo la Renault con Williams, Red Bull, Toro Rosso e Force India. Se ne discuterà domani durante il Consiglio Mondiale della Fia.