Verdi forse...ma solo di rabbia Stampa
Scritto da Enrico Radaelli   
Lunedì 07 Luglio 2008 10:28
Nella sua esposizione al giornale “Il Giorno” del 13.06.2008 la signora Montrasio (che rappresenta oltre a se stessa non si capisce chi) riferendosi alla manifestazione Aria Nuova, organizzata dalla Sias e che ha avuto luogo in Autodromo nei giorni 12/13/14/15 c.m. fa due affermazioni che dimostrano in modo inequivocabile che non ha capito proprio niente di questa iniziativa: "ecologisti poco credibili..." "non bastano quattro giorni" e ancora "occorre limitare il numero di gare e rinaturalizzare le aree non usate".
Nella sua furia anti Autodromo, di cui francamente, come sempre, non riusciamo ad intendere i motivi, non ha capito che questa manifestazione non era e non è pro Autodromo, ma semplicemente l’ospitalità data a studiosi di fama internazionale esperti del settore per avanzare proposte a vantaggio dell’ambiente.
Noi siamo orgogliosi che ancora una volta venga scelto il nostro impianto quale luogo significativo per dibattere un argomento così importante. Mentre studiosi che giornalmente fanno dell'ecologia (quella vera) il loro impegno professionale, ci spiace dover sottolineare che si vada sempre a dibattere con argomenti futili come la durata della convenzione o la diminuzione delle gare in Autodromo senza disporre di proposte valide su questioni di tale importanza. Che tristezza!!! Un illustre statista pronunciò una volta una frase storica che tutti dovremmo tenere ben presente: conoscere per decidere in ogni campo, quindi, bisognerebbe sempre documentarsi prima di esprimersi. La predetta signora, prima di dibattere con un minimo di cognizione, avrebbe dovuto partecipare agli incontri, nessuno glielo avrebbe impedito. Anzi. Solo dopo aver ascoltato le esposizioni di importanti relatori di indiscutibile competenza, liberissima di rimanere di diverso parere, ma almeno avrebbe potuto esprimersi a ragion veduta e con una certa conoscenza degli argomenti trattati e non prigioniera solo di aria fritta. Da parte nostra invece ringraziamo ancora una volta la Sias per aver ideato e organizzato con professionalità e sensibilità verso l’ambiente, un convegno di tale importanza.
Ultimo aggiornamento Martedì 10 Marzo 2009 11:21