Home
15 | 12 | 2017
Numero 102


79° Gran premio d’Italia... PDF Stampa E-mail
Scritto da Roberto Summer   
Giovedì 12 Marzo 2009 10:33
In questi giorni, in cui ci stiamo avvicinando al “nostro” Gran Premio, l’attenzione di tutti noi appassionati è puntata sulle emozionanti vicende del campionato del mondo di Formula uno, con l’accesa lotta tra la Ferrari e la Mc Laren e la caccia dei ferraristi, in primo luogo Felipe Massa,a Lewis Hamilton, al momento in cui scrivo ancora leader della classifica piloti.
L’interesse sta sempre più scaldandosi (questo si riflette positivamente sulla vendita di biglietti) e non c’è dubbio che sulla nostra pista vedremo un capitolo fondamentale di questa sfida per la vittoria tra costruttori e tra piloti.
La grande festa ha inizio. Ma vorrei ritornare ad una notizia apparsa sulla stampa e sulle televisioni nello scorso mese di luglio: la storica ditta MMG di Gavirate, in provinciadiVarese, attiva dal 1947, ha definitivamente chiuso i battenti. Il titolare della fabbrica che produce minuterie metalliche,Franco Miccoli,ha perso la causa intentatagli da un vicino di casa, Gianfranco Soldani, per i rumori provocati dai macchinari della ditta. La sentenza, corredata da una richiesta danni di circa 80 mila euro, ha dato ragione al vicino dopo un braccio di ferro giudiziario durato quattro anni, che colpisceanche i 28 dipendenti della MMG,ora senza lavoro.A quan­to riferisce il titolare della MMG, le emissioni sonore prodotte dalle oltre settanta macchine della ditta sarebbero tutte in regola e sotto la soglia dei 50 decibel previsti dalla legge.
Leggi tutto...
 
Colpo di scena sul circuito di Spa PDF Stampa E-mail
Giovedì 12 Marzo 2009 10:16

Kimi Raikkonen va a sbattere. La Mc Laren di Hamilton "retrocessa"

A Monza la Ferrari arriva con due vittorie in più sulla Mc Laren. Sette a cinque. A Spa, Lewis Hamilton ha ottenuto la pole position ed ha poi vinto la gara. Salvo poi essere squalificato per un sorpasso irregolare e finire terzo in classifica. A dominare però ed a finire contro le barriere, quando mancavano due giri, è stato Kimi Raikkonen. Un Raikkonen d’assalto quello visto. Scattato subito dalla seconda fila ha sorpreso Felipe Massa alla prima curva e si è messo in scia alla “freccia d’argento” di Hamilton superandolo poi quando l’inglese è finito in testa coda. Da quel momento in poi la Ferrari nu­mero 1 ha tenuto autorevolmente il comando fino al seocndo pit stop.
E’ da questo momento che Hamilton ha marcato da vicino Raikkonen ingaggiando con lui un “incandescente” duello quando la pioggia è arrivata abbondante. Erano le fasi finali del Gran premio: Kimi ha cercato di resistere al sorpasso di Hamilton, è finito in testa coda fuori pista, quindi largo in una curva e quando ha richiamato la monoposto è finito contro le barriere di prote­zione. Poi il verdetto dei commissari di gara che hanno rimescolato le carte dando la vittoria a Massa e retrocedendo la freccia d’argento al terzo posto. Tra sette giorni ne vedremo delle belle.

Ultimo aggiornamento Giovedì 12 Marzo 2009 10:19
 
Maranello: Montezemolo suona la carica a Kimi... PDF Stampa E-mail
Giovedì 12 Marzo 2009 09:46

Dopo la maratona di tre giorni di prove libere a fine agosto in autodromo

Due settimane fa gli ultimi test a Monza per i fer­raristi. Intanto Luca Cordero di Montezemolo ricarica il pilota finlandese, in crisi dopo aver vinto il mondiale lo scorso anno, ma soprattutto dopo le prove deludenti degli ultimi Gran Premi. Nessun complesso di inferiorità assicurano.
“Le critiche a Kimi Raikkonen? Mi ricordano quando Pippo Inzaghi era alla Juve. Se per tre partite non segnava, tutti dicevano che era in crisi”. Luca Montezemo­lo chiude il caso mai aperto: “Non esiste alcun problema con Kimi. Bisogna ricordarsi che è il campione del mondo”. Presidente e pilota della Ferrari si sono incontrati ai box dell’autodromo di Monza, dove il 26/27/28 agosto si è svolta l’ultima sessione di test prima del Gran premio del Belgio. Un abbraccio, qualche pacca sulle spalle, una chiacchierata “anche se si capisce subito che parlare non è la cosa che gli piace di più ­aggiunge Montezemolo ­Ma quando lo metti a suo agio è un ragazzo d’oro.

Leggi tutto...
 
Phil Hill, l’addio ad un campione vero PDF Stampa E-mail
Mercoledì 11 Marzo 2009 11:40

La Formula 1 e la Ferrari sono in lutto per la scomparsa del pilota

La Formula 1 è in lutto. Così come la Ferrari. E’ morto Phil Hill vincitore con la rossa di Maranello del mondiale targato 1961, ma soprattutto uno dei beniamini del grande Enzo Ferrari. Un pezzo di sto­ria della massima serie che se ne è andato. Un’epoca irripetibile che si chiude. È morto in seguito a una malattia l'ex campione del mondo di formula 1 Phil Hill. Hill era affetto dal morbo di Parkinson ed è deceduto all'ospedale di Salinas, in California, dove era stato recentemente ricoverato dopo l’aggravarsi della malattia. Aveva 81 anni. Hill è stato l'unico pilota di nascita americana a vincere un campionato mondiale di Fomula 1. Vinse il mondiale con la Ferrari nel 1961. Nel 1978 il titolo andò a Mario Andretti, che , pur se italiano di origine, è da considerarsi comunque a tutti gli effetti connazionale di Hill. Il ricordo di Montezemolo è struggente.

Ultimo aggiornamento Giovedì 12 Marzo 2009 10:12
Leggi tutto...
 
Puglisi, un monzese in Formula Master... PDF Stampa E-mail
Mercoledì 11 Marzo 2009 11:35
Weekend in salsa agrodolce quello del monzese Marcello Puglisi ad Oschersleben, in Germania, terz’ultima tappa dell’International Formula Master. Infatti, nonostante un discreto quinto posto in gara 1, il pilota della Cram Competition ha gettato al vento con un testacoda una possibile vittoria nella seconda frazione, mentre stava insidiando il leader della corsa. Il weekend del nuovo alfiere del team di Marcello Rosei era iniziato in maniera piuttosto deludente, con un settimo tempo nelle qualifiche, davanti ai compagni di scuderia ma dietro ai big del campionato. Dopo una gara accorta e fortunata nella prima manche, Puglisi è però riuscito a portarsi in quinta posizione alle spalle dell’austriaco Norbert Siedler dell’ADM.
Ultimo aggiornamento Mercoledì 11 Marzo 2009 11:40
Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12Succ.Fine »

Pagina 1 di 2
  • Sponsor
  • Sponsor
  • Sponsor
Convegno
Associarsi conviene
I soci sostenitori hanno diritto:

al posto numerato alla tribuna riservata "Amici dell'Autodromo" alla Variante Ascari la domenica del Gran Premio d'Italia di Formula1;

al posto non numerato alla tribuna riservata "Amici dell'Autodromo" alla Variante Ascari il sabato del Gran Premio d'Italia di Formula1 fino ad esaurimento posti;
La Sede
La sede dell' Associazione Amici dell' Autodromo e del Parco si trova in via Vittorio Emanuele II, 1 a Monza.

Orario di apertura:
tutti i venerdì dalle 21.00 alle 23.00

Tel. 0392315138
Fax 0392315138
Tram 3331782114
Visitatori
mod_vvisit_counterOggi75
mod_vvisit_counterTotali334519